venerdì 2 settembre 2011

Geoingegneria: Come giocare alla roulette russa con la Terra-Scienziati britannici preparano un altro esperimento

spice-project-flyer Non capisco perchè alcuni si ostinino a credere che la geoingegneia sia ancora di là da venire, che esista qualcosa chiamata "riscaldamento globale da CO2" e che davvero servano soluzioni per questo "non problema"

Non capisco perchè ci sia stato bisogno di invocare una nuova moratoria contro la geoingegneria, quando esistono già molti trattati che vengono violati dalla geoingegneria (vedi tabella) che è  in corso già da molti anni.

Inoltre, come tutti sanno, l'ONU non ha i denti per proibire alcunchè e dubito che la moratoria sulla geoingegneria, approvata lo scorso anno e che dovrebbe entrare in vigore nel 2012, sortirà degli effetti.

Non capisco perchè mai certi gruppi si rivolgano ancora all'ONU che, ormai, sembra agire più in accordo con la NATO che con i diritti umani.

E non capisco neanche perchè il Gruppo ETC si ostini a notare solo alcuni degli esperimenti di geoingegneria che, di tanto in tanto, vengono annunciati da sedicenti "scienziati", ignorandone altri (come l'esperimento CLOUD del CERN), anche se ha trattato più volte questo argomento, in generale. 

Ma la realtà è questa e, stavolta, l'attenzione del Gruppo è stata attirata da un altro esperimento che ha dell'incredibile. Il Gruppo ETC si lamenta del fatto che non siano state comunicate le "basi scientifiche" dell'esperimento ma provate un pò a leggere di che si tratta e vi chiederete anche voi: "ma quali basi scientifiche? di quale scienza parlano?" Sembra più una cosa che riguardi la fantascienza che non la scienza.

Del resto le idee stupide per combattere il riscaldamento globale, non mancano. A questo proposito leggete anche: "Cloud control: Electrified sand. Exploding balloons. The long and colorful history of weather manipulation".

Ma si sa, i brevetti devono girare perchè qualcuno possa fare soldi, a nostre spese.

Quelli che stanno agendo, al servizio di sappiamo chi, lo stanno facendo in maniera illegale e ci stanno avvelenando, senza alcuna vergogna. Perfino gli animali, a volte, si sentono in colpa; questi, invece, non sanno che cosa sia la vergogna, la responsabilità verso gli altri, la correttezza e l'onestà. Giocano alla roulette russa con la terra e pretendono anche di non essere contraddetti.

La vita sulla terra si è evoluta in armonia con l'attività del sole e ha bisogno della luce diretta del sole per continuare ad esistere. Mi dispiace che abbiano fatto tanti studi, per non capire questa cosa così elementare.

Comunque, abbiamo ricevuto un comunicato stampa del Gruppo e ve lo trasmettiamo cosi com'è:

Comunicato stampa del Gruppo ETC ,  1 Settembre 2011

Giù il tubo!: Il Gruppo ETC chiede al governo britannico di fermare un Esperimento di Geoingegneria

In risposta alle relazioni secondo cui alcuni scienziati inglesi stanno per testare l'hardware necessario per immettere particelle di zolfo nella stratosfera come soluzione tecnologica per il clima, il Gruppo internazionale di osservazione sulla tecnologia, ETC, esorta il governo del Regno Unito a fermare il controverso esperimento e a rispettare i procedimenti in corso delle Nazioni Unite per discutere di questi problemi.

Gli scienziati dell'Università di Cambridge (in collaborazione con l'università di Oxford e con il centro Hadley in un progetto gestito dall'Università di Bristol) hanno ideato un tubo flessibile che arriverà al cielo tenuto da un gigantesco pallone. Lo scopo del tubo è di immettere  particelle nella stratosfera in modo da bloccare la luce del sole, al fine di mascherare gli effetti del riscaldamento globale. L'esperimento, che si prevede si terrà in ottobre o novembre, utilizzerà un grande pallone ad Elio per portare in alto un tubo prototipo, lungo chilometri, fino al cielo per poi spruzzare acqua attraverso il tubo (un sostituto per le sostanze chimiche che in definitiva sarà destinato a trasportare). L'esperimento è parte di un progetto di ricerca di 1,6 milioni di sterline denominato SPICE (Stratospheric Particle Injection for Climate Engineering), finanziato dall'Engineering and Physical Sciences Research Council. I ricercatori di SPICE non hanno rivelato esattamente dove o quando il controverso esperimento avrà luogo.

"Proseguire con questo esperimento apporterà danni reali alla credibilità del Regno Unito – e dell'Europa - nei negoziati sul clima di quest'anno a Durban, come pure all'Earth Summit del prossimo anno a Rio de Janeiro," ha detto Pat Mooney, direttore esecutivo del gruppo ETC, da Ottawa. "Permettendo il proseguimento di questo esperimento il Regno Unito sta minando le discussioni intergovernative sulla geoingegneria che esso ha sostenuto finanziariamente e alle quali sta partecipando molto attivamente. Questa provocazione estremamente inutile inasprirà i negoziati delle Nazioni Unite. Il governo del Regno Unito deve fermare questo esperimento ora e dichiarare decisamente che non sosterrà alcun esperimento di geoingegneria mentre sono in corso i colloqui internazionali. Solleverò questi problemi con i governi, parlamentari e gruppi della società civile la prossima settimana, a Bonn e Bruxelles, nelle nostre discussioni di preparazione a Rio2012."

Ci sono molte ragioni perché non si dovrebbe consentire di procedere con questo esperimento:

  • Non c'è stata alcuna decisione di andare avanti con la "gestione della radiazione solare" e pertanto non è necessario testare l'hardware progettato per attuarla.

  • La Convenzione sulla Diversità Biologica ha adottato una moratoria sulle attività di geoingegneria l'anno scorso a Nagoya, Giappone, e questo esperimento va contro lo spirito, se non la lettera, di tale decisione.

  • Non c'è stata alcuna trasparenza da parte dei ricercatori coinvolti come mostrato dalla loro incapacità di rivelare il luogo, i tempi o le basi scientifiche dell'esperimento.

  • Anche se può sembrare innocuo sparare acqua di mare attraverso un tubo, il programma è in grado di trasportare circa 10 milioni di tonnellate di aerosol nella stratosfera – 20 chilometri sopra la terra. Questo esperimento è solo la prima fase di un piano molto più grande che potrebbe avere conseguenze devastanti, compresi grandi cambiamenti negli andamenti meteo come siccità mortali.

Per ulteriori informazioni, vedi:

ETC Group, Geopiracy: The Case Against Geoengineering , 2010

ETC Group, "Top-down Planet Hackers call for Bottom-up Governance", 11 febbraio 2010

Understanding Risk Research Group, Cardiff University, Public Engagement on Geoengineering Research: Preliminary Report on the SPICE Deliberative Workshops, Agosto 2011.

John Vidal, Giant Pump and Balloon to Pump Water into Sky in Climate Experiment, 31 agosto 2011.

Campagna internazionale contro gli esperimenti di geoingegneria: www.handsoffmotherearth.org


Traduzione del comunicato: Anna Moffa per ilupidieinstein.blogspot.com

1 commento:

  1. http://www.tlaxcala-int.org/article.asp?reference=3945

    RispondiElimina

I commenti sono moderati e quindi non saranno visibili immediatamente